La Notte della Cultura Greca

1° Giugno 2013 | Cava de’Tirreni riscopre la magia dell’antica Grecia

Una serata interamente dedicata alla Grecia, ripercorrendo teatro, musica, sapori, arte e cultura della “madre” della civiltà occidentali. È stata quella vissuta sabato 1° giugno a Cava de’Tirreni, dove è andata in scena la “Notte Greca”, iniziativa rientrante nell’ambito di un ciclo di “Notti della Cultura” dedicate ai Paesi del Mediterraneo e nata dalla collaborazione tra la Città di Cava de’Tirreni, il Forum dei Giovani di Cava de’Tirreni, il Consorzio Cava Centro Commerciale Naturale e la Comunità Ellenica di Napoli e Campania.
Canti, opere teatrali, scenografie e poesie hanno costituito il mix perfetto di una notte magica, impreziosita dalle egregie performances di compagnie teatrali, gruppi musicali ed ospiti prestigiosi, che hanno fatto rivivere ai tanti visitatori accorsi gli splendori dell’antica Grecia. «Cava de’ Tirreni ha un legame molto forte con la Grecia – ha spiegato il Sindaco Marco Galdi – Nel 1944 è stata sede del Governo provvisorio greco ed il primo vocabolario greco della storia è stato scritto proprio nella nostra città. Pertanto, per la prima edizione di un ciclo di “Notti della Cultura” che ripeteremo negli anni, abbiamo scelto questo Paese “amico” per raccontare la sua grande tradizione, il suo presente, ma anche e soprattutto il suo futuro».
Il programma ha coperto una vasta gamma della cultura greca ed in particolare:


Il Greco oggi

ore 19:00  | Tavola rotonda conclusiva del convegno internazionale per la lingua greca “Graecum est” organizzato dal professore di Paleografia Greca Filippo Doria. Sono venuti dalla Grecia a prender parte al convegno Vasilios Mandilaròs, Panaiotis Kondòs, Christòforos Charalambakis e Theòdoros Pappàs


In greco ho vissuto

ore 21:00 | Il gruppo teatrale Kalokagathoi ha interpretato un excursus nella letteratura greca antica dal titolo “In greco ho vissuto”. Celebrazione dell’uomo, della sua unicità come creatura senziente, generatrice di cultura, di scienza, di arte: tutto ha origine nell’antica Ellade…


Il sogno di Ulisse

ore 22:00 | Il gruppo teatrale Polimnia ha presentato “Il sogno di Ulisse”, attraverso brani di diverse poesie della letteratura internazionale.


I Greci di Napoli e del Meridionale d’Italia dal VI al XX secolo

•Ha seguito la presentazione del libro di recente uscita di Jannis Korinthios “I Greci di Napoli e del Meridione d’Italia dal XV al XX secolo”. Il libro è il risultato di una ricerca di decenni dello studioso e si basa su materiale archivistico inedito sulla diaspora nell’Italia meridionale con epicentro Napoli, sede storica della presenza greca in Italia.


La Grecia: il rumore del silenzio

ore 23:00 | Il gruppo teatrale Arte Tempra ha interpretato una selezione dalla poesia greca contemporanea che ruota attorno al tema “La Grecia che viaggia ancora”, con la partecipazione del poeta Antonis Fostieris. Un percorso tra immagini e suoni nello spazio e nel tempo, una simbiosi e osmosi tra il presente e il passato e un excursus in un ambiente naturale pieno di mito e di bellezza.


Antonis Fostieris

… Il poeta legge le sue opere


Evì Evàn

ore 00:30 | Attraverso il ritmo del rebetiko il concerto del gruppo musicale Evì Evàn ci ha portato in un viaggio sonoro da Istanbul e Atene, da Smirne a Salonicco…
L’ensemble era composta dai seguenti musicisti: Dimitris Kotsiouros: bouzouki, baglamas, Giorgio Strimpakos: baglamas, voce, Emiliano Maiorani: chitarra, Francesca Palombo: fisarmonica, voce, Daniele Ercoli: contrabbasso, Cioffi Luca: darbuka, percussioni a cornice, Dimitris Evangelou: ballo


La Notte Greca dei Bambini