Le relazioni culinarie

Damocle e Dimitris abitano nello stesso palazzo. Le porte dei loro appartamenti si affacciano sul medesimo pianerottolo. I balconi delle loro cucine sono divisi da un semplice vetro smerigliato. Troppo poco, per fermare gli effluvi dei piatti prelibati che nascono sui loro fornelli.
Un incontro in ascensore e la confessione della comune passione per la gastronomia fa nascere tra i due vicini un’amicizia adombrata dal cupo sospetto di una rivalità amorosa.
Dimitris e Damocle si studiano in cagnesco, si eludono, si imbrogliano, stringono patti che nessuno rispetterà, si giocano tiri mancini, si combattono a suon di ricette della più saporita cucina greca (tutte minuziosamente spiegate) per conquistare l’esclusiva del cuore della bella Nanà.
Insalata di ricci di mare, involtini di foglie di vite, polpo al vino bianco, verdure ripiene, mussaka… quale piatto sarà in grado di far perdere la testa alla loro amante? Un racconto spiritoso e sensuale scandito da diciassette golosi menù in una guerra fino all’ultimo, amaro boccone.

L’Autore
Traduttore e docente universitario, Andreas Staikos è noto in Grecia come autore di teatro. Da questo primo romanzo-ricettario, che è diventato un piccolo caso letterario tradotto in oltre venti lingue, nel 2010 è stato tratto un film. 

ANDREAS STAIKOS
LE RELAZIONI CULINARIE
Traduzione di Maurizio De Rosa
Edizione Ponte alle Grazie, 2012 

Link consigliati
www.ponteallegrazie.it