Mostra di Icone

L’arte agiografica

Aversa, Biblioteca Comunale – Antico Palazzo di Città
23 ÷ 30 Ottobre 1992

Questa mostra che parte proprio da Aversa rappresenta l’occasione per conoscere da vicino un patrimonio artistico che né in tempo né le convulse vicende storiche riuscirono a rendere obsoleto e anacronistico.
La Mostra offre la possibilità al pubblico campano di riappropriarsi di un back round storico e artistico che ha radici profonde nella zona: basti pensare alle icone di S.Maria di Casaluce e di Madonna Lactans (quest’ultima nella Chiesa di S. Francesco di Aversa) entrambe contraddistinte da uno stilema di chiara origine bizantina, del periodo immediatamente successivo alla bufera iconoclasta.

STEFANOS ARMAKOLAS
È nato a Tinos, una piccola isola delle Cicladi, non lontana da Delos. Dal 1971 vive a Roma. È diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Iniziato nella mistagogia iconografica, opera nell’anacoresi agiografica seguendo per temperamento e “situazione” lo stilema della scuola italo-cretese. Ha partecipato a varie mostre in Italia e all’estero. 

PANAJOTIS MOSCHOS
È nato nel 1948 a Monemvasia. Diplomato nel 1970 in conservazione e restauro di opere d’arte. Dal 1973 lavora presso la Soprintendenza per la tutela del patrimonio artistico bizantino di Creta con l’incarico di conservazione e studio delle icone e degli affreschi di Creta. Esondisce giovanissimo in mostre personali e collettive ad Atene, a Creta e all’estero.