«Odissea»

Una produzione del National Theatre of Greece, basato sul poema epico di Omero, coprodotto dal Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

L’«Odyssey» con la regia di Robert Wilson è stato premiato come miglior spettacolo straniero presentato in Italia, durante la trentaseiesima edizione dei Premi Ubu, curata dall’Associazione Ubu per Franco Quadri, tenuta a Milano allo storico Piccolo Teatro.
Durante la cerimonia sono stati assegnati 17 riconoscimenti che abbracciano tutti i ruoli del teatro, dalla regia agli attori e attrici, dalla scenografia alla drammaturgia italiana e straniera, per culminare con lo spettacolo dell’anno, assegnato al lavoro corale «Il panico» dell’argentino Rafael Spregelburd con la regia di Luca Ronconi.

La grande epopea della letteratura greca antica osserva il viaggio di ritorno di Ulisse dopo la guerra di Troia, ma anche cosa succede quando l’eroe raggiunge Itaca. Si tratta di una “Fiaba” trascendentale, che è stata da sempre e continuerà a rappresentare il testo simbolico per eccellenza dell’avventura umana e del peregrinare dell’esistenza in un mondo rozzo ma entusiasmante.
Il ruolo di Ulisse interpreta Stàvros Zalmàs mentre quello di Penelope Maria Nafpliòtou. Lo spettacolo si apre con Omero, interpretato da Nikìtas Tsakìroglou, e l’invocazione del poeta verso la musa che dà la possibilità di ascoltato di nuovo in teatro, l’antica lingua greca.