GIOVANNI LUDENO legge KAVAFIS

20 MAGGIO 2016 | GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ELLENICA

 

In occasione della GIORNATA MONDIALE DELLA LINGUA E DELLA CULTURA ELLENICA
Giovanni Ludeno legge Kavafis


Posidoniati

La lingua greca i Posidoniati
l’obliarono, mischiandosi per secoli
con i Tirreni, i Latini e altri stranieri.
Tutto ciò che rimase loro di ancestrale
era una festa greca, con cerimonie splendide,
con cetre e flauti, con corone e giochi.
Verso la fine della festa erano soliti
raccontarsi le antiche tradizioni,
e ripetere quei nomi greci
che a stento pochi ormai capivano.
E la festa finiva sempre nella malinconia.
Perchè si ricordavano che anche loro
erano Greci – anche loro Magnogreci, un tempo:
e ora come erano decaduti, come erano arrivati
a vivere e a parlare come i barbari,
sradicati (ahiloro!) dalla grecità.

Constantinos Kavafis – 1906
(traduzione Filippomaria Pontani)


Produzione | Comunità Ellenica di Napoli e Campania
Coordinamento | Sotiris Papadimitriou
Video | Adriano Foraggio
Sonorizzazione | Marcello Anselmo
Musica | Manos Hatjidakis

Si ringrazia il Teatro Bellini di Napoli per la concessione delle riprese.